Compie 25 anni l’evento enoturistico più importante d’Italia, Cantine Aperte, con oltre 100 cantine, da Nord a Sud dello stivale, che aprono le porte a tutti gli enoappassionati e i curiosi, esperti e non esperti.

Chi vuole curiosare tra i segreti della vinificazione e chi vuole degustare un buon calice di vino, sabato 27 e domenica 28 maggio, potrà recarsi direttamente nei luoghi dove il vino si produce, tra i vigneti e le cantine del nostro Paese.

Per conoscere, regione per regione, tutte le cantine che hanno aderito all’iniziativa puoi consultare il sito. Qualche cantina nei paraggi la troverai di sicuro.

Chi ha organizzato l’evento è il Movimento Turismo del Vino, un’associazione no profit nata nel 1993, che tra i primi obiettivi si pone la qualità dell’accoglienza enoturistica. Promuove infatti un turismo consapevole, sostenendo il rispetto delle tradizioni, la salvaguardia dell’ambiente e dell’agricoltura di qualità. Diffonde la cultura del vino attraverso le visite nei luoghi di produzione, incrementa il turismo nelle aree vinicole, sostenendo così lo sviluppo del territorio.

Tra gli eventi rivolti a tutti il più importante e famoso è sicuramente Cantine Aperte, che si tiene ogni anno alla fine di maggio. Ma non è l’unico: ad agosto il Movimento Turismo del Vino organizza “Calici di stelle”, a settembre propone “Cantine Aperte in Vendemmia”, a novembre “Cantine Aperte a San Martino” e infine in prossimità delle festività natalizie “Cantine Aperte a Natale”.

Sono molte le occasioni per conoscere il vino, i suoi produttori e le sue fasi di produzione. Occasioni diverse una dall’altra, ma accomunate dalle piacevoli degustazioni e dal clima di festa che intorno al vino si viene sempre a creare.

L’etichetta solidale

Quest’anno, per sostenere le popolazioni colpite dal terremoto del Centro Italia, Cantine Aperte propone il progetto La bottiglia solidale. Le cantine che hanno aderito al progetto apporranno sulle bottiglie di vino l’etichetta solidale Un Mare diVino al Cuore delle Marche, disegnata dall’artista marchigiano “Ago” (Andrea Agostini). Il prezzo della bottiglia sarà simbolico di 10 euro, che saranno interamente devoluti all’acquisto di un’ambulanza.

Inoltre il 27 e 28 maggio si concluderà la raccolta di fondi avviata lo scorso autunno con l’iniziativa MTV per Amatrice.

Non solo vino

Oltre alle visite guidate delle cantine, alle passeggiate nelle vigne, alle degustazioni di vini con i suoi abbinamenti gastronomici, vi sarà molto altro per trascorrere una giornata piacevole insieme agli amici e in famiglia.

C’è chi propone trekking e passeggiate a cavallo per ammirare i vigneti, c’è chi offre spettacoli di musica e arte negli spazi interni delle cantine e poi ancora mostre, laboratori di cucina e anche intrattenimenti per i bambini, a diretto contatto con i vignaioli e con i produttori del luogo.